Immagine di nko999nko

Custodita entro la regione Campania è una città carica di storia e di bellezza, tanto che Stendhal era dell’opinione che solamente Napoli o Parigi, potessero essere capitali europee. E’ situata sull’omonimo golfo, fra Vesuvio e i Campi Flegrei, nota area vulcanica. Il suo vastissimo patrimonio artistico è tutelato dall’Unesco, e il centro storico di Napoli è stato definito patrimonio mondiale dell’umanità. Tanto ampia la città che è impossibile pensare di poterla visitare in poco tempo, avrete la possibilità di attraversare, fra le vie dotate di maggior fama lo Spaccanapoli. E’ un viale che taglia perfettamente in due il centro storico dell’antica città. E’ formato dall’unione di sette vie che affluiscono al centro storico. Via Toledo, voluta nel 1500 del Vicerè, meta oggi importante dello shopping napoletano. Via San Gregorio Armeno è la strada dei presepi e dei pastori, dove l’arte dei maestri napoletani è esposta tutto l’anno. Indimenticabile Via Carracciolo, il famoso lungomare napoletano. Fra le piazze di grande fascino quella del Gesù, attraversata dalla storica Spaccanapoli e impreziosita dalla presenza dell’Obelisco dell’immacolata. Di rara bellezza e pregna di storia la Basilica di Santa Maria della Santità, prima pietra fondatrice posta nel 1602. Meravigliosa e sconosciuta è la Napoli sotterranea. Una città sotto la città, già frequentata cinquemila anni fa, venne dai romani sviluppata notevolmente per l’estrazione del tufo e la creazione di utilissime cisterne. E’ possibile oggi visitare questo mondo nascosto al sole grazie all’accompagnamento da parte di esperte guide. Indimenticabili sono i dintorni della sorridente Napoli, quasi quanto la stessa. Sarà almeno da nominare Pompei, Ercolano, Vesuvio, il Miglio d’oro, la Reggia di Portici e le Ville Vesuviane. Da visitare, perché per la sua bellezza e per la sua fecondità, gli Dei si contendono il possesso della città (Polibio).

Claudia Zedda